Per appuntamenti: 3394221463

Dieta e cellulite

dieta cellulite verona

Si avvicina l’estate e la tua peggiore nemica è la cellulite? Vuoi dire addio alla pelle a buccia d’arancia? Ti avverto già che non c’è alcun rimedio magico per far sparire questo fastidioso disturbo ma vediamo di che cosa si tratta e quali sono le armi a nostra disposizione.
La cellulite (o lipodistrofia ginoide) è un inestetismo della pelle tipico del sesso femminile che insorge dopo l’età puberale. Questo fastidioso disturbo riguarda il pannicolo adiposo, ossia quel tessuto grasso posto immediatamente sotto alla cute che costituisce una riserva di energia per il nostro organismo. Quando insorgono alterazioni ormonali e si associano alimentazione scorretta, alvo irregolare, inadeguata idratazione e irregolarità intestinale, in diversa misura e combinazione tra loro, accade che il pannicolo adiposo e la sua vascolarizzazione (microcircolo) sono compromesse con conseguente aumento del volume, riduzione dell’elasticità dei vasi sanguigni e aspetto a buccia d’arancia.

Impostazione alimentare

La cellulite può essere prevenuta e contrastata con un approccio alimentare correttamente formulato, con un regolare programma di allenamento fisico e con interventi estetici mirati. L’alimentazione deve essere a basso tenore di grassi e zuccheri, contenere abbondanti porzioni di frutta e verdura e un moderato apporto di proteine. Diversamente da quanto si possa pensare non servono diete drastiche ed eccessivamente ipocaloriche per combattere la pelle a buccia d’arancia ma è sufficiente migliorare la qualità di ciò che si sta mangiando moderandone la quantità.

Alimenti anti-cellulite

Esistono alcuni alimenti e abitudini alimentari da evitare per prevenire e combattere la cellulite.

  • Acqua: il rimedio più semplice ed economico e sicuramente anche tra i più efficaci! Una corretta vascolarizzazione e detossificazione dell’organismo non può avvenire senza un corretto apporto idrico, consiglio di consumare almeno 2 litri di acqua al giorno, a piccoli sorsi nell’arco di tutta la giornata. E’ preferibile consumare acqua oligominerale a basso tenore di sodio come: Lete, Sant’anna, Rocchetta e San Gemini.
  • Frutta e verdura ricche in vitamina C: questa importante vitamina ha dimostrato proteggere i vasi sanguigni rendendoli più elastici e un suo impiego trova efficacia in tutti quei casi in cui la vascolarizzazione è compromessa come ad esempio nel caso della cellulite. Fra la frutta preferire kiwi, fragole, agrumi, ciliegie e ananas; fra la verdura preferire radicchio, broccoli, pomodori, peperoni e spinaci. Consigliato è anche l’uso di erbe aromatiche ricche in vitamina C come il prezzemolo.
  • Frutta e verdura ricche in potassio: il potassio è un minerale che funziona da vero antagonista nei confronti del sodio e risulta essere quindi un ottimo alleato per combattere la ritenzione idrica. Vegetali ricchi in potassio sono: kiwi, banane, peperoni, albicocche, zucca e finocchio, frutta secca oleosa.
  • Frutta e verdura con proprietà diuretiche: un’adeguata diuresi è importante per drenare i liquidi in eccesso in chi soffre di ritenzione idrica. Consiglio quindi carciofo, finocchio, ananas, melone, cicoria e cocomero.
  • Alimenti ricchi in ferro: il ferro è un minerale essenziale per garantire un corretto trasporto dell’ossigeno nei sangue fino ai tessuti, una vascolarizzazione compromessa come in chi soffre di cellulite ha bisogno di essere supportata da un corretto apporto di micronutrienti. Consumare quindi legumi ricchi in ferro come le lenticchie e condire sempre carne e pesce con limone. Sono particolarmente ricche di ferro anche certe erbe aromatiche(menta, rosmarino, prezzemolo) e spezie come il pepe nero. Erbe aromatiche e spezie sono inoltre ottime alternative per insaporire i pasti ed è consigliato utilizzarle al posto del sale.
  • Rimedi naturali a base di piantesono numerose le preparazioni a base di erbe e piante con spiccate proprietà drenanti e depurative, si possono consumare sotto forma di infusi o di integratori alimentari. Fra le piante più impiegate troviamo rusco, pilosella, tarassaco, betulla, gambo d’ananas e tè verde.

    Alimenti da evitare

    Esistono alcuni alimenti e abitudini alimentari da evitare per prevenire e combattere la cellulite.

    • Bevande alcoliche: il consumo di bevande alcoliche comporta un apporto elevato di zuccheri e alcol che facilmente vengono convertiti in grasso andando a peggiorare o favorire la cellulite.
    • Sodio: il sodio è uno dei due elementi che formano il comune sale da cucina. Il consumo di questo minerale è sempre troppo abbondante nelle nostre abitudini alimentari, esso infatti non è presente solo nel sale da cucina ma anche in molti prodotti alimentari, sia naturalmente sia perchè addizionato durante i processi industriali. Per questa ragione è sempre preferibile acquistare prodotti freschi da banco ed evitare prodotti impanati e industriali (cotolette, spinacine, affettati, pizzette, salse, prodotti panificati etc.). Il sodio nel nostro corpo trattiene liquidi ed è il principale responsabile della tanto odiata ritenzione idrica. La percezione del gusto salato può essere modificata col tempo, allenando le nostre papille gustative a sapori meno sapidi. Consiglio quindi di ridurre l’utilizzo di sale a tavola progressivamente, limitandone via via l’uso alla sola salatura dell’acqua di cottura della pasta o al solo condimento della carne o del pesce. Raccomando di sostituirlo con erbe aromatiche (salvia, rosmarino, menta, basilico etc.) o spezie (origano, curry, pepe etc.). 
    • Salumi, affettati, carni trasformate: questi prodotti oltre a contenere elevate quantità di sodio sono anche ricchi di acidi grassi saturi.
    • Burro e grassi di origine animale: i grassi di origine animale sono quelli che apportano maggiori quantità di acidi grassi saturi e di colesterolo. Stop quindi a burro, panna, lardo, strutto ma anche margarina (origine vegetale). Preferire per il condimento l’olio extravergine d’oliva e per cucinare utilizzare il sugo di pomodoro, il vino, l’acqua e il latte scremato.
    • Zucchero e alimenti zuccherati: lo zucchero rappresenta la formula più semplice di carboidrati e a causa proprio della sua semplicità viene facilmente immagazzinato sotto forma di grasso. Lo zucchero non solo causa sovrappeso e cellulite ma rappresenta anche un fattore di rischio per lo sviluppo di diabete mellito di tipo 2 e carie dentali. Consiglio di eliminare lo zucchero dalla dispensa (anche quello di canna!) preferendo tè e caffè amari o al limite dolcificati con la stevia.

      Attività fisica sempre e comunque!

      Abbiamo visto quali sono gli alimenti da preferire e gli alimenti da evitare per prevenire e combattere la cellulite. Una dieta varia in pieno stile mediterraneo, ricca di vegetali e povera di prodotti animali, fa quindi al caso vostro se soffrite di questo fastidioso disturbo. Come detto all’inizio però la dieta non è tutto, fondamentale è la pratica di attività fisica quotidiana: la contrazione muscolare infatti aumenta la richiesta di ossigeno da parte dei muscoli e il nostro corpo si adatta creando nuovi vasi sanguigni e migliorando quelli già presenti. Un’aumentata vascolarizzazione significa maggiori quantità di grassi che vengono bruciati quando ci muoviamo. L’attivazione dei muscoli addominali favorisce inoltre la riduzione del giro vita e di conseguenza del rischio cardiovascolare. Oltre a praticare un’attività sportiva programmata consiglio di incrementare l’attività fisica quotidiana, come? Preferendo le scale all’ascensore, portando a spasso il cane, preferendo la bicicletta quando il tempo lo consente, parcheggiando l’auto distante dal luogo in cui ci si reca.


      0 commenti

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Call Now Button