avocado dieta nutrizionista

L’avocado è un frutto subtropicale originario dell’America centrale molto grasso ma con ottime proprietà salutari. Si presenta come un frutto di colore verde con una polpa cremosa che nasconde un nocciolo di grosse dimensioni. Il gusto e le molteplici qualità di questo frutto ne hanno permesso la diffusione e la coltivazione anche nel continente europeo. Esistono diverse varietà di avocado che si differenziano per dimensione, gusto, forma e colore. La qualità di avocado più diffusa è sicuramente l’avocado Hass.

Proprietà nutrizionali dell'avocado

Rispetto alla frutta che siamo soliti mangiare l’avocado si distingue nettamente per le proprietà nutrizionali: l’alto apporto calorico e lipidico lo rendono un frutto particolare che deve essere consumato con moderazione e in sostituzione ai condimenti lipidici come l’olio. Contrariamente a quanto si possa pensare, l’avocado è consigliato anche in un regime dietetico dimagrante, grazie al suo contenuto di principi nutritivi salutari e alle sue proprietà “sazianti”. Il suo gusto delicato e la sua versatilità in cucina lo rendono adatto a insaporire e a dare un tocco esotico alle pietanze. A differenza della maggior parte degli alimenti ricchi in grassi, l’avocado contiene molti grassi monoinsaturi, definiti “buoni”, che ritroviamo anche nell’olio di oliva e che sono noti per favorire la fluidificazione del sangue, ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” e prevenire le malattie cardiovascolari. L’avocado è inoltre un’ottima fonte di vitamina E e altre sostanze antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi, rallentando il processo d’invecchiamento cellulare. Non di minore importanza l’alto contenuto di Potassio, un minerale essenziale per il corretto funzionamento di cuore e muscoli e un indispensabile alleato per chi soffre di ipertensione arteriosa. La peculiarità dell’avocado è che come tutti i frutti contiene anche tantissima acqua, circa l’80% della sua polpa, risultando così, oltre che nutriente e gustoso, anche idratante.

Il seme dell'avocado è commestibile e nutriente

Ciò che molti non sanno è che anche il seme dell’avocado è commestibile e possiede ottime proprietà nutrizionali: contiene amminoacidi, antiossidanti, flavonoli e fibra alimentare. Alcuni studi scientifici gli attribuiscono proprietà termogeniche utili per accelerare il metabolismo e bruciare i grassi.
Per consumare il seme di avocado occorre:

  • rimuovere la pellicola scura che lo avvolge  
  • lasciarlo seccare qualche giorno
  • grattugiarlo sopra le pietanze come qualsiasi altro condimento

In alternativa il seme può essere utilizzato per realizzare insolite tisane: far bollire il seme di avocado ridotto in pezzi per circa 15 minuti, filtrare e bere l’infuso.

L'avocado siciliano

Grazie alle condizioni climatiche e terriere della Sicilia, da alcuni anni in questa terra è iniziata la produzione di avocado con grande successo. La ricchezza di minerali del sottosuolo e il clima caldo conferiscono all’avocado coltivato in questa isola ottime proprietà organolettiche, tanto da aver attirato i mercati del Nord Europa la cui domanda dell’avocado made in italy è in costante aumento. Scegliere l’avocado siciliano permette di sostenere l’economia isolana e ridurre l’impatto ambientale delle importazioni provenienti da Africa e Sud America.
Se volete assaggiare l’avocado siciliano vi consiglio l’azienda 
Sicilia Avocado.

Ricette con l'avocado

Per prima cosa l’avocado deve avere il giusto grado di maturazione, se è troppo duro sarà difficile tagliarlo e non avrà la consistenza ideale per adoperarlo in cucina. Per prima cosa tagliare l’avocado a metà con un coltello affilato (la buccia è piuttosto dura) e rimuovere il nocciolo con un cucchiaio. Una volta pulita la polpa dalle fibre rimaste, inciderla con un coltellino a mo’ di scacchiera e rimuovere i cubetti di avocado ottenuti con un cucchiaio (non sbucciare l’avocado col coltello). Una volta aperto il frutto è consigliato consumarlo subito poiché soggetto a rapida ossidazione.

  • Salsa guacamole: raccogliere la polpa di 1 avocado in una ciotola, spremere mezzo lime, aggiungere sale e pepe e schiacciare la polpa con una forchetta. Secondo i gusti si possono aggiungere anche pomodoro, cipolla e peperoncino rosso o verde. Ottima anche la variante con cipolla rossa. Questa salsa nasce per accompagnare nachos e tortillas messicane ma è ottima anche spalmata sul pane o come condimento per la carne!
  • Insalata con avocado: questo contorno estivo è fresco e rapido da fare, l’avocado si sposa benissimo con le verdure in particolare consiglio l’abbinamento con rucola, pomodori datterini e olive taggiasche.
  • Bastoncini di avocado al forno: tagliare l’avocado sbucciato a bastoncini di almeno 1 cm di spessore e 5 cm di lunghezza, spruzzare con mezzo limone o mezzo lime, passarli nella farina e nell’uovo sbattuto (o nell’albume se si vuole ridurre l’apporto calorico) e poi nel pangrattato. Disporre i bastoncini in una teglia rivestita di carta forno e infornare per 20 minuti a 180 gradi girandoli a metà cottura.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button