Per appuntamenti: 3394221463
Negli ultimi anni si è assistito ad un sempre maggior interesse da parte della popolazione nei confronti dell’alimentazione e del rapporto fra scelte alimentari e stato di salute. Le persone sono sempre più interessate a sapere se quello che mangiano fa bene alla loro salute, da dove arriva e com’è stato prodotto. E’ cresciuta la consapevolezza e la richiesta di informazioni circa la composizione nutrizionale degli alimenti che ci troviamo in tavola. Il dibattito è più che mai acceso e noi dietisti da sempre ribadiamo l’importanza della dieta come strumento di prevenzione nei confronti della malattie croniche e metaboliche.
Sulla base delle raccomandazioni dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e delle indicazioni del Ministero della salute per il miglioramento delle caratteristiche nutrizionali dei prodotti alimentari, alcune aziende si sono distinte per il loro impegno nella realizzazione e nella proposta di prodotti dal profilo nutrizionale sempre più in linea con i principi di una dieta sana ed equilibrata

Il caso della Fabbri

Con l’arrivo dell’estate non potevo non parlarvi di un’azienda made in italy che ha lanciato un prodotto che farà contenti moltissimi di voi. Si tratta della Fabbri, storia azienda italiana, universalmente nota per aver creato i famosissimi sciroppi alla frutta, la quale, a distanza di più di 100 anni dal lancio dell’Amarena Fabbri, il prodotto che ha reso l’azienda famosa nel mondo, lancia sul mercato i primi preparati a ridotto contenuto di zuccheri. Inutile dirvi quanto sia entusiasta di questo trend salutistico che alcune aziende come la Fabbri stanno adottando. I nuovi prodotti, che strizzano l’occhio alla salute, fanno parte della Linea meno 30 e, come dice il nome, vantano un apporto di zuccheri ridotto del 30% rispetto alle versioni classiche; non solo, sono anche privi di aromi artificiali, conservanti, glutine e di edulcoranti artificiali, rendendoli così adatti anche a bambini e donne in gravidanza. I gusti così formulati sono tre: menta, orzata e amarena Fabbri.

fabbri meno 30

Perché è così importante ridurre gli zuccheri della dieta?

zucchero

Una corretta alimentazione prevede un apporto di zuccheri moderato. Gli zuccheri infatti forniscono energia molto rapida che, se non utilizzata, viene immagazzinata sotto forma di grasso. Una dieta ricca di zuccheri predispone all’obesità e al rischio di sviluppare malattie cardiache; inoltre, elevati livelli di zuccheri nel sangue sono il principale fattore di rischio per lo sviluppo di  diabete mellito di tipo 2, una patologia gravissima e sempre più diffusa. Attenzione però questo non significa che gli zuccheri debbano essere banditi dalla dieta, anzi devono essere presenti in un protocollo alimentare equilibrato ma nelle giuste quantità. Secondo le ultime evidenze scientifiche, l’abitudine al consumo di alimenti e bevande a ridotto contenuto zuccherino può contribuire nel tempo a una riduzione dell’apporto totale di zuccheri nella dieta senza rendere la dieta “restrittiva” e quindi di difficile accettabilità.

L'importanza di un'adeguata idratazione

Quante volte ve l’ho già detto? Bisogna idratarsi a sufficienza e con regolarità ogni giorno. Non amo ripetermi ma davvero un’adeguata idratazione è alla base di ogni protocollo dietetico. Lo sapevate che siamo composti per il 60% di acqua? Il nostro corpo espelle continuamente liquidi 24 ore su 24, anche quando non ce ne accorgiamo, e questi liquidi devono essere regolarmente sostituiti. Quando bere? Non esiste una regola ma consiglio di bere durante l’intera giornata e anticipare lo stimolo della sete: quando sentiamo sete ci stiamo già disidratando! Una disidratazione del solo 4% comporta la compromissione delle performance muscolari e mentali mentre uno stato di disidratazione del 10% può causare l’arresto cardiocircolatorio. Spesso i miei pazienti si lamentano dicendo che l’acqua non gli piace, nel prossimo articolo vi dirò come preparare una bevanda a bassissimo tenore di zuccheri con i nuovi preparati della linea meno 30 targata Fabbri!

Categorie: Dietetica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *