Studio nutrizionista Verona

Nutrizionista Modena e Verona

Sono il Dott. Lorenzo Pradelli, sono dietista e biologo nutrizionista. La formazione universitaria e l’esperienza lavorativa mi hanno permesso di acquisire conoscenze e competenze per aiutare le persone a seguire uno stile di vita più sano, a partire dall’alimentazione. Ci vuole molto coraggio a decidere di cambiare le proprie abitudini e la paura di fallire o di non mantenere i risultati conseguiti può rappresentare un ostacolo. Quello che serve è uno strumento valido ed efficace. La dieta deve adattarsi ai gusti e alle esigenze di ciascuno. Un percorso dietetico, per essere funzionale, deve coinvolgere il paziente e lo deve educare alla corretta alimentazione. La nutrizione è una scienza e come tale dev’essere studiata. Come nutrizionista Modena Verona mi occupo dell’elaborazione di protocolli nutrizionali altamente personalizzati.

L'importanza di una nutrizione equilibrata

Gli studi scientifici dimostrano come una nutrizione sana ed equilibrata sia fondamentale per raggiungere e mantenere un buon stato di salute.

Per alimentazione sana si intende un modello alimentare corretto sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Un corretto stile di vita, un’adeguata attività fisica e una dieta bilanciata permettono di fornire all’organismo l’energia di cui ha bisogno, contribuiscono a rafforzare le difese immunitarie e consentono di mantenere un peso corporeo adeguato, permettendo di vivere più sani e più a lungo.

Mangiare in maniera corretta previene numerose malattie e la dieta mediterranea è uno fra i modelli alimentari riconosciuti universalmente come più bilanciati ed efficaci nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) circa un terzo dei tumori e delle malattie cardiovascolari potrebbero essere evitati con un alimentazione sana ed equilibrata.

Il mio metodo come nutrizionista a Modena e Verona

Come nutrizionista a Modena e Verona mi occupo dell’elaborazione di piani nutrizionali nelle persone sane e nelle persone affette da patologie. Nel tempo ho osservato come l’alimentazione, nella nostra cultura, sia parte integrante della nostra vita sociale e famigliare, il cibo non ha solamente pura funzione energetica ma contribuisce in maniera importante al nostro benessere emotivo e psicologico. Tali componenti emotive devono essere tenute in considerazione dal dietistanutrizionista. Personalmente, preferisco rispettare le abitudini e l’aspetto conviviale del pasto, cercando di andare incontro il più possibile alle esigenze dei miei pazienti. Per questa ragione mi trovo spesso a seguire dal punto di vista dietetico intere famiglie fornendo piani nutrizionali che possano essere condivisi in certi pasti della giornata (ad esempio a cena quando la famiglia si ritrova assieme), oppure fornisco diete a singoli pazienti cercando di rispettare le ricette che conoscono, o proponendone versioni più “light”, così facendo il paziente non si sente solo nel suo percorso e riesce ad affrontare la dieta senza difficoltà e con il supporto della famiglia. Una terapia nutrizionale per essere efficace non deve far sentire il paziente diverso dagli altri e deve essere personalizzata

Come avviene la prima visita nutrizionale

La prima visita è un’importante occasione per il nutrizionista di conoscere il paziente. Si raccolgono i dati antropometrici (peso, altezza, BMI, circonferenze), i dati anamnestici (patologie pregresse, terapie farmacologiche etc.), i dati di laboratorio e le abitudini alimentari del paziente, al fine di elaborare una dieta altamente personalizzata. Insieme si concordano gli obiettivi e i tempi per raggiungerli. La durata della prima visita è di circa 1 ora e la dieta viene consegnata a qualche giorno di distanza.

Come avvengono i controlli

Il tempo che intercorre fra la consegna della dieta e il primo controllo è di solito abbastanza breve (circa 1 mese) poi successivamente si possono concordare controlli più distanziati nel tempo, a seconda delle esigenze di ogni paziente. Il paziente non è mai solo nel percorso, metto infatti a disposizione dei miei pazienti il telefono personale e l’email così da poter chiarire eventuali dubbi o paure. La durata dei controlli è di circa mezz’ora.